03.09.2020

Rapporti dei media sulla tratta di esseri umani e lo sfruttamento

La tratta di esseri umani è un reato penale. Se una persona è costretta a compiere atti sessuali, è forzata a lavorare o viene utilizzata per l’espianto di organi, qualcun’altro ne trae profitto. Questo rientra nella tratta di esseri umani. La tratta di esseri umani è vietata in Svizzera.

Il multimilionario russo che impiegava clandestini per pulire la villa a Ginevra

Rishat Safin, un multimilionario russo che ha fatto fortuna nell'industria petrolifera, è stato condannato di recente a Ginevra: è stato riconosciuto colpevole di aver fatto lavorare per anni compatrioti non dichiarati e sottopagati.

Articolo di "Gotham City" su swissinfo.ch (01.09.2020)

Campagna di informazione sulla tratta di esseri umani a fini di sfruttamento del lavoro

Berna, 20.07.2020 - Il 20 luglio 2020 la Segreteria di Stato dell’economia (SECO) ha lanciato una campagna d’informazione sulla tratta di esseri umani a fini di sfruttamento del lavoro. La SECO intende sensibilizzare gli ispettori del lavoro e gli ispettori del mercato del lavoro e dare loro strumenti pratici per individuare potenziali vittime.

Occorre un maggior controllo alle frontiere

Con lo sviluppo del Sistema d'informazione Schengen (SIS) diventa possibile segnalare in via preventiva potenziali vittime di matrimoni forzati o della tratta di esseri umani anche per la Svizzera

Articolo di Adriano De Neri (02.06.2020)